Le persone aderenti alla Rete Mondiale di Preghiera si sono incontrate nella chiesa di S. Francesco

Le persone aderenti alla Rete Mondiale di preghiera del Papa (Apostolato della Preghiera)  si sono incontrate con l’Arcivescovo Angelo nella chiesa dei Cappuccini in Ancona per una riflessione su S. Francesco, ad ottocento anni dalla partenza dal porto di Ancona per l’Oriente. Presenti don Claudio Marinelli, direttore della Rete, don Franco Marchetti, parroco. Nella riflessione l’Arcivescovo ha messo in evidenza come tutta la vita di Francesco di Assisi è partita dallo sguardo dolce e misericordioso di Gesù sulla croce. Lasciandosi guardare da Lui, nel momento in cui dona la vita, Francesco si sentì attratto da Gesù crocifisso. Da allora il suo sguardo cambiò riguardo alle persone, ai malati, al creato. Dopo la celebrazione eucaristica l’Arcivescovo ha fatto a tutti dono della sua lettera pastorale. Ha ringraziato i tanti presenti e li invitati a continuare nell’impegno e a tenere sempre viva, con  costanza, la Rete di preghiera di cui la Chiesa e il mondo ne hanno tanto bisogno.

Print Friendly, PDF & Email